Croatina

La Croatina è utilizzata in purezza nel vino Bonarda e in uvaggio con Barbera e Ughetta di Canneto nei vini L'InaspettatoButtafuoco, rientra anche nell'uvaggio del vino Roncotto.

Cenni storici

È’ il vitigno simbolo dell'Oltrepò Pavese, poliedrico, versatile, può dare ottimi vini vivaci e grandi vini importanti. Le prime citazioni concrete del vitigno Croatina risalgono alla seconda metà dell'800, quando vari ampelografi hanno provato a "mettere ordine" nei vigneti, in particolare tra Croatina, Uva rara, Bonarda Piemontese e altri vitigni. Se solo in quel periodo si va a concretizzare una scheda ampelografica del Croatina, è pur vero che il passaparola generazionale locale identifica questo vitigno come simbolo viticolo dell'Oltrepò Pavese, ben presente sul territorio da tempo e da tempo in molte colline oltrepadane il vino ottenuto già viene chiamato Bonarda. Alla fine dell'800 il vitigno Croatina è a tutti gli effetti il vessillo della produzione vitivinicola dell'Oltrepò, diffuso in modo abbastanza omogeneo in tutto il territorio. Con l'avvento della filossera cambia però lo scenario: la caratteristica negativa del vitigno Croatina è una certa incostanza produttiva e l'obbligo di utilizzare i portainnesti evidenzia ulteriormente questo "difetto". Molti produttori hanno così preferito puntare nei reimpianti post-filosserici sul vitigno Barbera, più costante e produttivo.

croatina
croatina
croatina

Bisogna aspettare la fine degli anni '60 perché i produttori locali capiscano l'enorme potenzialità di questo vitigno, aiutati anche dalla ricerca e dalla sperimentazione che hanno individuato cloni di Croatina più consoni alle esigenze dei produttori.

croatina

Qualche cenno ampelografico

Il germoglio è cotonoso, verde, biancastro sfumato di rosa, con foglioline apicali e di colore verde con sfumature bronzate. La foglia è di media grandezza, pentagonale trilobata, a volte quinquelobata; la pagina superiore è glabra, l’inferiore aracnoidea. Il grappolo è grande, conico talvolta alato compatto con peduncolo di media grandezza. L’acino è medio, sferoide con buccia consistente, pruinosa, blu scuro. La polpa è succosa e di sapore caratteristico astringente.

croatina

Caratteristiche vegetative

Tradizionalmente coltivato nella zona collinare in particolare nei comuni di Rovescala, S. Damiano al Colle, Montù Beccaria, Stradella, Canneto Pavese, Broni e Castana, la Croatina è un vitigno di media vigoria e produzione che richiede terreni calcarei argillosi non troppo dotati di potassio. La produzione è buona ma incostante. La maturazione è tardiva.

croatina
croatina